Doveva succedere.

Prova e riprova le scena, assaggia e riassaggia, e arrivi la sera che hai mangiato 250 tra clementine e fichi.

Un lavoro duro quello dell’attore in Calabria, specie se devi girare il nuovo corto di Muccino ambientato tra orti e agrumeti.

Il risultato? Una bella colica, o come dicono da queste parti, il riscaldamento.

Si sono riscaldati troppo Raoul Bova e la sua compagna, Rocío Muñoz, tanto da dover ricorrere alle cure mediche.

Una piccola colica, dovuta ai troppi agrumi e fichi ingurgitati durante le riprese.

Un’indigestione e niente di più per i due attori, visitati e subito dimessi dall’ospedale di Vibo.

Ne è valsa la pena, hanno commentato i due.

’Sti fica sunnu a fini ru mundu, ha chiosato un’ancora dolorante, ma estasiata Rocío.